Il Responsabile di Magazzino

Il Responsabile del Magazzino

Nella complessità aziendale attuale il magazzino può essere considerato un contenitore nel quale convergono materiali dalla provenienza diversa e più varia, su cui opera, in termini di gestione e di controllo, il Responsabile di magazzino, figura professionale che non può certo intervenire sui tempi di ingresso, sui tipi e sulla qualità dei materiali, né conoscerne la maggiore o minore utilità, ma può  realizzare la gestione ed i movimenti delle merci .

Il responsabile di magazzino è, quindi, una figura professionale del settore “logistica” che si occupa della gestione delle scorte e delle merci e delle relative funzioni accessorie. Avere uno o più responsabili di magazzino è più che mai fondamentale per le aziende data l’importanza strategica dell’attività di distribuzione delle merci e dei prodotti.

Quanti clienti giudicano male un prodotto solo perché è arrivato in ritardo? Per questo è così importante avere un responsabile competente.  Il suo ruolo è quello di collaborare ad un modello di gestione logistica corretto ed efficiente sapendo gestire le attività di approvvigionamento di materiali, di programmazione della produzione e di spedizione del prodotto nella consapevolezza di star dando il massimo per il  miglioramento  della soddisfazione del cliente. Nelle sue mani c’è la qualità della tempistica delle azioni necessarie per lo stoccaggio e la consegna delle merci.

Ma in concreto, allora, quali sono le competenze  del responsabile di magazzino?  Deve indispensabilmente conoscere e saper usare i software di gestione del magazzino e, quindi, tutta l’attrezzatura informatica connessa: computer, fax, ecc. 

Il magazzino è un vero e proprio centro di costo: è qui che si generano costi di manodopera per la gestione e movimentazione, costi per noleggio di attrezzature di trasporto e sollevamento, costi di immobilizzazione delle scorte. Ed è per questa sua natura che il magazzino deve avere un responsabile competente anche nella contabilità poiché deve saper emettere una fattura, conoscere come effettuare versamenti ed incassi bancari in modo che, dal punto di vista fiscale ed amministrativo, le procedure siano esatte. Deve anche saper gestire l’imprevisto, ovvero eventuali anomalie nella distribuzione ed integrarsi con gli altri settori aziendali della produzione in modo da risolvere il problema ed assicurare ai mercati ed al cliente il giusto approvvigionamento.

E’ evidente, quindi, come si tratti di una figura professionale non affatto secondaria. Il responsabile di un magazzino ricambi o di materie prime, rispetto al responsabile di magazzino di prodotti finiti, ha un ruolo ancora più complesso poiché per l’approvvigionamento non ha a che fare solo con l’azienda stessa ma anche con fornitori esterni. Il responsabile di magazzino, pertanto, persegue l’ottimizzazione dei flussi di merci e deve saper rendere maggiormente efficiente il sistema informativo a supporto delle attività. 

Contatti