La logistica a disposizione della salute

La logistica a disposizione della salute

Secondo precise ricerche di settore si stima che la spesa globale per la salute, entro il 2020, raggiungerà i 1300 miliardi di dollari, e che la domanda logistica per i prodotti farmaceutici arriverà, sempre per quell’anno, ai 13,4 miliardi di dollari.

L’aumento di richiesta riguarderà principalmente farmaci speciali e prodotti biologici, che si prevede possa addirittura quadruplicare. Proprio la natura di questi prodotti, a temperatura controllata, richiede una maggior cura e riguardi nell’intero processo logistico e di distribuzione.

Come affrontare la richiesta?

Per fronteggiare questa domanda in forte crescita, non solo per quanto riguarda il numero di richieste ma soprattutto il modo in cui trattare i prodotti, gli addetti ai lavori devono sviluppare una nuova tipologia di logistica. In questa nuova prospettiva produzione e logistica devono essere connessi più che mai, e il sistema dovrebbe essere più internazionalizzato possibile. L'integrità dei prodotti farmaceutici richiede strutture logistiche specializzate, con personale adeguato. Nel concreto c’è bisogno di un un network molto specializzato, che muova il prodotto celermente in modo che non subisca alcun danno, riducendo al minimo i rischi. Tutto questo implica l’utilizzo di imballaggi specifici, tecnologia all’avanguardia e una strategia dei costi su misura.

Al via l’eCommerce dei farmaci in Italia

Il primo luglio è stato attivato, anche nel nostro paese, il regolamento dell’Unione Europea sulla commercializzazione online di alcuni prodotti farmaceutici. Secondo quanto disposto, gli utenti potranno comprare farmaci attraverso siti web di rivenditori, ovviamente già autorizzati alla vendita di medicinali e che dovranno possedere di un logo specifico. Una sorta di “bollino di qualità” che garantirà a tutti i cittadini che i venditori, farmacie e parafarmacie, sono soggetti autorizzati a norma di legge.

Contatti