Short shipping: nuove prospettive di trasporto

Short shipping

La logistica che si è sviluppata negli ultimi anni rivolge sempre più l’attenzione alle questioni ambientali cercando di promuovere ed incoraggiare un trasporto merci che non dipenda più da quello su gomma. La tendenza è preferire le vie intermodali strada-mare che costituiscono una valida alternativa ai consueti modi di trasportare le merci tutt’ora in vigore.

Cos’è lo short shipping

Esattamente il termine indica lo spostamento di merci e persone via mare tra porti europei: l’Italia è fortemente competitiva in questo settore con le sue 223 milioni di tonnellate di merci movimentate. Questi numeri sono importanti non solo per la nostra economia ma anche per l’ambiente poiché è chiaro che un aumento dei trasporti via mare implica un notevole risparmio: le quantità di merci trasportate sono maggiori e si hanno minori emissioni di gas di scarico.

Le autostrade del mare

Questa denominazione data nel 2001 dalla Commissione Europea ha come scopo il miglioramento delle comunicazioni fra regioni lontane all’interno dell’Unione europea prediligendo il trasporto marittimo piuttosto a quello su strada. Il servizio di trasporto alternativo marittimo che riguarda le nazioni con lo sbocco sul mare prevede quindi lo spostamento di merci tra paesi europei al fine di ridurre i traffici via autostrade e diminuire l’impatto ambientale. Queste ‘autostrade’ sono naturalmente il risultato dello sviluppo dell’intermodalità, cioè dei trasporti effettuati con ausilio di più mezzi come treno+nave o camion+nave. 

I vantaggi

Oltre a quelli molto importanti di convenienza e minore impatto ambientale lo short shipping ha come funzione primaria la maggiore connettività e lo sviluppo degli scambi economici con gli altri stati: la crescita  dei porti intermodali è pertanto una conseguenza importante sia per l’economia di tutti i paesi coinvolti sia per l’evoluzione stessa della logistica. La finalità ultima è la ulteriore crescita del trasporto marittimo fino a farlo integrare totalmente nella catena logistica fino a farlo divenire un servizio door to door.

Lo short shipping è da considerarsi una delle vie di sviluppo sia per l’economia dell’intera Europa sia per il concetto stesso di rapporti più stretti con i paesi a noi vicini: il suo accrescimento può portare solo ad un miglioramento della competitività nei trasporti ed ad un conseguente miglioramento di tutti gli scambi economici a corto raggio.

Contatti